Isola di Djurgården

Che siate a Stoccolma per cultura o divertimento, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Tra le varie location di svago non potete farvi sfuggire il parco di Gröna Lund, situato sull’isola Djurgården, il più antico della Svezia fondato nel 1883 e ad oggi attivo con parco divertimenti, esercizi commerciali e zone dedicate a musica live di portata internazionale.

Ma facciamo una panoramica della zona, spendendo alcune parole per la meravigliosa isola che, oltre ad ospitare questo fantastico parco divertimenti, può vantare anche numerosi musei che possono soddisfare la vostra sete di cultura; ne citiamo alcuni che non potete non visitare.

Vasamuseet, che accoglie il Regalskeppet Vasa, galeone svedese che affondò durante il suo viaggio inaugurale nell’agosto del 1628. La struttura museale è stata costruita attorno al vascello che può essere osservato da diversi livelli (ma non all’interno) e sono stati ricostruite alcune sezioni a grandezza naturale degli interni per offrire al visitatore la possibilità di “entrare” nella vita del vascello. Sono inoltre esposti moltissimi manufatti e documenti rinvenuti ed è possibile interagire con le dinamiche di navigazione grazie a delle postazioni di simulazione.

Skansen il più antico museo all’aperto di cui potete trovare maggiorni informazioni nell’articolo che gli abbiamo dedicato a questa pagina.

Nordiska Museet che ripercorre l’ultimo mezzo secolo di storia, usi e costumi svedesi.

Waldemarsudde storicamente dimora del Principe Eugens Waldemarsudde che, grazie alla sua formazione artistica, decise di acquistare il terreno per costruire un edificio agli inizi del ‘900 per esibire le sue opere. Dopo la morte del principe è stato convertito in museo ed ospita oggi una collezione di dipinti del principe e di altri artisti. L’edificio è composto dalla struttura principale che ospitava la dimora del Principe e da una galleria costruita successivamente. Il tutto incorniciato da un curato giardino ricco di piante e fiori.

Thielska Galleriet ospita la collezione di Ernest Thiel, un noto uomo d’affari di inizio ‘900 che fece costruire l’edificio in quanto la sua casa non era abbastanza grande per ospitare la sua collezione di quadri. Tra questi possiamo ammirare dipinti di Bruno Liljefors, Ernst Josephson, Edvard Munch, Eugène Jansson, Carl Larsson, August Strindberg and Anders Zorn, Paul Gauguin and Henri Toulouse-Lautrec oltre ad alcune sculture di Auguste Rodin and Gustav Vigeland.

L’isola di Djurgården è raggiungibile a piedi o con gli autobus, ma il mezzo più caratteristico e più comodo è sicuramente il traghetto che permette di godere di una prospettiva accattivante dell’arcipelago.

Djurgården

Annunci

Un pensiero su “Isola di Djurgården

  1. Pingback: 1° maggio: gita a Junibacken | svedese per principianti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...